Piano parcheggi, voltiamo pagina

via Albalonga 2012 prima di ripristino

Si è tenuta il 14 settembre una commissione congiunta Mobilità e Urbanistica riguardo la verifica dello stato del Piano Urbano Parcheggi (P.U.P.). Carteinregola è intervenuta consegnando un dossier (in download in calce) che ripercorre la storia e le criticità del Piano Urbano Parcheggi e pone alla nuova amministrazione alcune domande che riguardano la legalità, la trasparenza e la partecipazione dei cittadini.

Legalità, perchè dopo la pronuncia del 2012 della dell’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici (poi assorbita all’Autorità Nazionale Anticorruzione), che ha stigmatizzato che il Comune di Roma “continui a realizzare parcheggi, da ritenersi rientranti nella nozione di opera pubblica, sulla base delle semplici proposte presentate dai privati oltre venti anni fa, protraendo fino all’attualità l’effetto di procedure ormai non più coerenti con l’attuale quadro normativo” è urgente azzerare Il Piano vigente – ancora quello del 2008 di Veltroni e Alemanno – e riportarlo nel perimetro dell’interesse pubblico e “nel rispetto delle procedure di evidenza pubblica previste dalle norme vigenti“.

Continua a leggere

Pubblicato in PARCHEGGI PER LA CITTA'? | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tutti i nodi vengono al PUP (Piano Urbano Parcheggi)

pup piazza san giuseppe articigiano (da fb comitato)Schermata 2016-08-14 alle 23.00.49Stavamo elaborando una lettera da inviare alla  neoassessora alla “città in movimento”  Linda Meleo  e al Presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno  per segnalare una inspiegabile lacuna nelle linee programmatiche della Sindaca Raggi che riguarda proprio il destino degli interventi privati su suolo pubblico  previsti dal Piano Urbano Parcheggi. Un Piano che è  rimasto fermo al novembre 2008, data dell’ultima ordinanza di Gianni Alemanno,  Sindaco e Commissario straordinario per l’emergenza traffico e mobilità  (il regime commissariale è poi cessato il 31 dicembre 2012). Siamo stati colti da un evento luttuoso come la morte di una giovane donna precipitata  per il cedimento di una grata di un parcheggio interrato abbandonato (1), che ha reso drammaticamente di attualità una situazione intollerabile su cui prima il Coordinamento dei  Comitati NO PUP e poi Carteinregola  hanno cercato inutilmente di sensibilizzare le amministrazioni che si sono succedute, fino all’ammministrazione Marino, quando era Assessore ai Trasporti Guido Improta. E ancora una volta rilanciamo  un tema su cui  abbiamo scritto innumerevoli dossier e in campagna elettorale avanzato  proposte  – “Quello che vogliamo per il Piano Urbano Parcheggi” (2) – e posto le  nostre “Patate bollenti” (3) che chiedevano  soluzioni a tutti i candidati Sindaco,  a cui Virginia Raggi e il suo staff non hanno mai risposto.

Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Vogliamo Regole e Legalità anche per il Piano Urbano Parcheggi

il cantiere del parcheggio interrato di Piazza delle Muse, ormai terminato, che ha ocmportato lo sventramento di una collina e l'abbattimento di numerose alberature

il cantiere del parcheggio interrato di Piazza delle Muse, ormai terminato, che ha ocmportato lo sventramento di una collina e l’abbattimento di numerose alberature

Le richieste ai candidati Sindaco, Presidente di Municipio, consiglieri comunali e municipali

A cura del Coordinamento dei Comitati NO PUP e di Carteinregola

scarica versione stampabile PIANO PARCHEGGI richieste Carteinregola 3 maggio 2016

Smentiamo il luogo comune per cui i parcheggi sono una risposta efficace ai problemi della mobilità perché “tolgono le auto dalla strada”. La causa principale della disastrosa mobilità della Capitale è un rapporto auto private/abitanti che non ha uguali in nessuna città d’Europa, a fronte di un servizio di trasporto pubblico fortemente inadeguato, con conseguenti nefaste ricadute sull’economia della città e sulla qualità della vita dei cittadini. Senza un intervento strutturale sulla mobilità, qualunque Piano Parcheggi sarà sempre un palliativo.

A più di vent’anni dall’entrata in vigore della Legge 122/89 (Legge “Tognoli”) e dopo sei anni di Emergenza Traffico e Mobilità, con relativi poteri speciali del Sindaco, è ora di prendere atto che il Piano Urbano Parcheggi è stato un sostanziale fallimento:

  • Non sono stati realizzati  i nodi e parcheggi di scambio: di quelli previsti dal 2006 a oggi (arrivati a 17 nel 2008) ci risulta che ne sia stato completato solo uno
  • La percentuale rotazionale dei parcheggi è poco utilizzata e non garantisce un sufficiente ritorno economico al gestore
  • Molti box sono invenduti da anni
  • I cittadini non sono stati informati, né consultati, né tanto meno coinvolti rispetto agli       interventi, nemmeno rispetto       ai progetti delle sistemazioni superficiali*: la maggior parte dei parcheggi realizzati o in corso ha invece scatenato proteste e azioni legali da parte dei residenti

Nonostante il programma elettorale di Ignazio Marino promettesse una revisione del PUP insieme ai comitati e ai cittadini per riportarlo nel perimetro della pubblica utilità**, nei 2 anni e quattro mesi di consiliatura, l’assessore Improta ha incontrato solo i concessionari e non ha mai avviato un dialogo con i cittadini. Nessuna modifica è stata fatta, né rispetto all’elenco di interventi previsti dall’ultimo Piano Urbano Parcheggi approvato dalla Giunta Alemanno nel novembre 2008***, né rispetto alle procedure di affidamento degli interventi, dichiarate dalla deliberazione 57/2012 dell’ANAC “ormai non più coerenti con l’attuale quadro normativo”, né rispetto alle garanzie e alle tutele per i cittadini

Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Arco di Travertino. Il gigante inerte va in malora

portali di roma arco di travertinoIntervista a Rosanna Carbotti
Progetto-Romaimmagini-di-una-campagna-elettorale-maggio2013-063
a cura di Aldo Pirone *
Da Abitarearoma.net giornale online dei Municipi romani

Del cosiddetto manufatto sovrastante il parcheggiomultipiano di Arco di Travertino se ne è molto parlato, anche su questo giornale, ma dopo più di due anni e mezzo dall’inaugurazione del parking, non se ne è fatto nulla. Le sue strutture cominciano a degradarsi e a subire l’usura di un tempo che non è stato vissuto;  e quello che i cittadini avevano visto – dopo tanto penare per un cantiere durato sette anni e che pareva non finire mai – come un luogo da adibire a presidio sanitario e a servizi culturali e ricreativi per il quartiere e anche per l’intero Municipio, giace come un gigante inerte. L’opera, comprensiva del parcheggio, è costata 35 milioni di euro.

Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

La storia infinita del parcheggio di Via Volta (e del giardinetto soprastante)

ALL.4-via volta esposizione al sole e impianto a verde

Via Volta Com’era nel maggio 2008 (foto Livia Stampa)

Il cantiere di un parcheggio interrato a Via Volta che continua ormai da 8 anni e di cui non si conosce il crono programma aggiornato. Un progetto di sistemazione superficiale che non convince. Un pergolato che rischia di essere eliminato nel progetto definitivo. Il rifacimento del manto stradale che lascia a desiderare. Il Comitato di via Volta scrive al I Municipio. E speriamo che questa volta arrivi anche qualche risposta, che prontamente pubblicheremo. (AMBM)

ALL.5- Via Volta Come eravamo nel maggio 08

Via Volta com’ era nel maggio 2008

 

Da otto anni aspettiamo la fine dei lavori del parcheggio interrato e la riconsegna del giardinetto soprastante…

di Livia Stampa*

Sintetizziamo la vicenda del parcheggio interrato (PUP) di via StraVolta (come l’abbiamo ribattezzata noi residenti) e dell’area soprastante, che non sappiamo a tutt’oggi neanche se tornerà ad essere un giardino pubblico o rimarrà privato, come la porzione di via Volta tra il Mercato nuovo e Porta Futuro, divenuta pedonale, privata e chiusa con cancellata nei giorni di festa.

Continua a leggere

Pubblicato in Parcheggi e verde | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento